giovedì 22 febbraio 2007

dedicato a tutti i pendolari ...

Stasera nella posta ho trovato questa email:

L'inferno: Arrivare in stazione a Milano, comprare un panino nel "duty free" della stazione e veder uscire i piccioni dalla cucina, correre verso il treno e entrare nella carrozza 12 posto 95 (praticamente sei la locomotiva), accorgerti di essere circondato da 2 famiglie con bambini schiamazzanti, da una rampante Manager che racconta i c4zzi suoi ad alta voce e da un tipo, che ascolta musica a palla. Sei li che provi a leggerti il tuo libro mentre ogni tre minuti squilla un cellulare con una suoneria diversa, mentre i bambini cantano e la Manager rampante racconta di come ha concluso quel suo brillantissimo affare... sei li depresso che speri in un deragliamento e senti la voce del controllore che dice: "il treno viaggia ad una velocità di 3 bradipi al secondo, il tempo a Firenze e poco nuvoloso, mia moglie mi ha fatto le corna e... ah si! dimenticavo! siamo in ritardo di 45° minuti CLICK!" e la manager: " Merda, siamo in ritardo non posso arrivare in tempo per vedere la puntata di Lost" e tu sei li che pensi: " beh dai almeno se il treno fa un ritardo di trenta minuti ti rendono metà del costo del biglietto". Ma cari bastardi, fateci caso il treno arriva sempre con un ritardo di 29 Minuti nella stazione e niente rimborso.

Alcune riflessioni dettate da un'esperienza pluriennale:

L'inferno: Arrivare in stazione a Milano, comprare un panino nel "duty free" della stazione e veder uscire i piccioni dalla cucina ...

Sono scappati! Niente hamburgher oggi ...

correre verso il treno e entrare nella carrozza 12 posto 95 (praticamente sei la locomotiva), accorgerti di essere circondato da 2 famiglie con bambini schiamazzanti, da una rampante Manager che racconta i c4zzi suoi ad alta voce e da un tipo, che ascolta musica a palla ...

e ti lamenti? almeno il TUO posto non era occupato da un rozzo energumeno che ritiene che tu abbia sbagliato vagone, i bambini non ti usano come bersaglio per le loro caccole, e la rampante manager e il tipo magari non si lavano da una settimana per la gioia dei nasi delicati ...

Sei li che provi a leggerti il tuo libro mentre ogni tre minuti squilla un cellulare con una suoneria diversa, mentre i bambini cantano e la Manager rampante racconta di come ha concluso quel suo brillantissimo affare..

tappi di cera o poliuretano espanso? non costano molto ...

sei li depresso che speri in un deragliamento ...

sei pazzo solo a pensarlo; stai pure depresso ...

e senti la voce del controllore che dice: "il treno viaggia ad una velocità di 3 bradipi al secondo, il tempo a Firenze e poco nuvoloso, mia moglie mi ha fatto le corna e... ah si! dimenticavo! siamo in ritardo di 45° minuti CLICK!"

fuori casa tutto il giorno ... c'è da capirlo poveretto ...

Merda, siamo in ritardo non posso arrivare in tempo per vedere la puntata di Lost" e tu sei li che pensi: " beh dai almeno se il treno fa un ritardo di trenta minuti ti rendono metà del costo del biglietto". Ma cari bastardi, fateci caso il treno arriva sempre con un ritardo di 29 Minuti nella stazione e niente rimborso.

per 29 minuti ci metterei la firma e sarei puntuale per la prossima coincidenza. Evidentemente non e' lo stesso treno che prendo io :")





1 commento:

ally ha detto...

eccerto e sì, vediamola meglio di così...e trenitalia alè e trenitalia alè e trenitalia alè alè alè!!!!